Mentre l’industria della criptovaluta esplodeva, Bitcoin e vari token e valute digitali hanno attirato maggiore attenzione da parte del pubblico in generale rispetto a prima. Ovviamente, anche il mining, come uno dei modi per acquisire tale valuta, ha riscosso maggiore l’interesse. Chiunque sia nuovo alle valute virtuali vuole sapere cosa è il mining, come è fatto e se è redditizio o meno. Un altro blocco di domande a caldo è sul cloud mining come strumento estremamente efficace per attività di criptomining.

Bitcoin mining

Come fare mining con Bitcoin? Oltre che valuta digitale migliore, il Bitcoin è anche la più vecchia: è in circolazione dal 2009. Nel caso dei Bitcoin (come con altri cryptovalute), il mining è un servizio di conservazione dei dati volto a mantenere la blockchain in forma, completa e sicura, oltre che inalterabile. I miners sono quelli che verificano, raccolgono e aggiungono transazioni di nuova emissione ai blocchi, che sono collegati a blocchi già esistenti tramite hash crittografici. La natura concatenata di questi blocchi significa che per modificarne uno, anche tutti quelli successivi devono essere alterati – un’impresa che è ovviamente estremamente difficile da ottenere.

bitcoin mining

Il tormento e allo stesso tempo crogiolo dei miners è il nonce. Il nonce è un numero che i miners devono trovare per generare prove di funzionamento per i loro blocchi appena estratti. Tali blocchi non saranno accettati nel blockchain senza questa prova di funzionamento. La prova di funzionamento è progettata per essere estremamente semplice da verificare per i nodi di rete, ma è molto difficile da generare. Per trovare il nonce, i miners devono provare molti diversi valori nonce prima che venga individuato quello giusto, quando l’obiettivo di difficoltà viene raggiunto. L’obiettivo di difficoltà è indotto artificialmente, per mantenere l’ecosistema Bitcoin in equilibrio e la moneta preziosa, a causa della scarsità.

Approssimativamente ogni due settimane, l’obiettivo di difficoltà viene rivalutato, in base alle prestazioni della rete Bitcoin. L’obiettivo qui è che i nuovi blocchi siano ammessi nella blockchain ogni 10 minuti. Più potenza di calcolo esiste sulla rete, maggiore è la difficoltà che i singoli miners devono superare per raccogliere i loro Bitcoin.

Per ogni blocco appena aggiunto, i miners sono ricompensati con 12,5 bitcoin di nuova costituzione – questo numero è dimezzato all’incirca ogni quattro anni però, quindi non è sicuramente una costante. Questi bitcoin sono distribuiti tramite transazioni coinbase. Ogni singolo Bitcoin esistente è stato guadagnato attraverso una transazione di coinbase.

Il mining di Bitcoin è redditizia?

Ora che sai bene quale sia il mining Bitcoin e come funziona, la domanda “il mining di Bitcoin è redditizio?” inevitabilmente si fa notare. Tutte le miniere di criptovalute sono una sorta di corsa agli armamenti. Coloro che arrivano presto e portano hardware più potente, sono coloro che raccolgono i veri benefici. Ovviamente, nel caso di Bitcoin, entrare presto non è più un’opzione. Se il mining di Bitcoin sia redditizio dipende da quanto si è disposti a investire nello sforzo. Un modo per determinare se il bitcoin mining è qualcosa che potresti voler intraprendere è utilizzare un calcolatore di profittabilità. Quando si tratta di questo, si dovrebbe familiarizzare con un numero di variabili utilizzate da questi calcolatori.

Il costo del tuo hardware e il costo dell’elettricità sono i fattori di redditività più semplici. Se hai intenzione di estrarre bitcoin, dovrai iniziare con l’acquisto di hardware adeguato. Il mining sul tuo computer/laptop non è stata redditizia per anni. Quando cerchi hardware specializzato per il mining di criptovalute, tieni d’occhio i seguenti fattori: consumo energetico (minore è, meglio è), hashrate e, ovviamente, prezzo.

Hashrate

Cos’è l’hashrate? L’hashrate descrive la velocità alla quale vengono risolti i problemi matematici associati al mining Bitcoin (hash). La rete Bitcoin presenta un proprio hashrate, ma l’hashrate rappresenta anche il numero di problemi che l’ASIC può risolvere, definendo quindi essenzialmente la sua efficienza. Gli Hashrate sono misurati in GH/s, TH/s e persino PH/s (Peta-hash al secondo). Maggiori informazioni sull'hashrate

Come viene misurato l’hashrate e la sua unità? L’Hashrate, come abbiamo detto, è un’unità misurata in hash al secondo o [h/s] e qui ci sono alcune denominazioni usuali usate per riferirlo. Denominazioni di Hashrate

1 kH/s è 1.000 (mille) hash al secondo 1 MH/s è 1.000.000 (un milione) di hash al secondo.
1 GH/s è 1.000.000.000 (un miliardo) di hash al secondo.
1 TH/s è 1.000.000.000.000 (un trilione) di hash al secondo.
1 PH/s è 1.000.000.000.000.000 (un quadrilione) di hash al secondo.
1 EH/s è 1,000,000,000,000,000,000,000 (un quintilione) hash al secondo.

Conversioni Comuni Hashrate

1 MH/s = 1,000 kH/s
1 GH/s = 1,000 MH/s = 1,000,000 kH/s
1 TH/s = 1,000 GH/s = 1,000,000 MH/s = 1,000,000,000 kH/s

e così via

E le altre criptovalute?

Agli inizi, il BTC era anche relativamente facile da estrarre. Ci sono altre valute digitali là fuori che stanno nascendo in questo momento. Se si intende entrare per tempo in questi token digitali, il tempo per farlo è effettivamente adesso. In realtà, capire quale altcoin sia il più redditizio dal punto di vista del miner è piuttosto difficile, dato che ci sono centinaia di tali altcoin là fuori. A cosa applicare il mining? Le Altcoin come Monero, i Litecoin e Ripple in effetti, a questo proposito, appaiono abbastanza allettanti, ma se stai seriamente considerando di essere coinvolto con tali valute, devi sapere che i mining rig di Bitcoin non sono esattamente ottimali per il mining di altre valute.

Ethereum mining

Ethereum mining è una partita completamente diversa, sebbene anch’essa premia la potenza della GPU. Ciò significa che se vuoi utilizzare Ethereum, devi acquistare una potente scheda grafica. Con essa anche una buona scheda madre e almeno 4 GB di RAM. La buona notizia è ovviamente che il tuo impianto di Ethereum è essenzialmente un PC. Il processo di costruzione di un tale impianto è lo stesso della costruzione di un PC per giocare. La cattiva notizia è che non sarà veramente possibile utilizzare il computer per scopi diversi dal mining di ETH.

Il Solo mining non è particolarmente gratificante neanche nel caso dell’ETH. Partecipare a un mining pool è la risposta a questa domanda. Le mining pool premiano i miners per il mining power che mettono a disposizione e compensano la varianza quando si tratta di guadagni ETH.

Alcuni dati tecnici

Il softwaring della mining rig è un’altra sfida per i miners e chi vuole impostare le proprie operazioni su Windows lo troverà particolarmente difficile. Ci sono tuttavia guide disponibili a questo proposito, che guidano i miners attraverso il processo di configurazione del software e che sono facili da seguire. Il mining di Ethereum è resistente all’ASIC, il che significa che per ragioni di policy, la rete mira a mantenere l’ASIC-mining fuori dalla sua equazione. Ethereum – e alcuni mining di altcoin – è molto memory-intensive. La memoria crea un collo di bottiglia nel processo che non può essere semplicemente superato ponendo più potenza GPU nel mix, quindi ASICS semplicemente non ha molto senso con questo tipo di criptazione.

Ci sono criptovalute che possono essere estratte con ASICS e con PC-rig, anche se la redditività a questo punto è discutibile per l’intera scena di altcoin. Le valute digitali che usano Scrypt come algoritmo di hashing appartengono tutte a questa categoria. Litecoin è attualmente il più interessante di queste altcoin. I blocchi Litecoin recentemente estratti sono ammessi nella blockchain ogni 2,5 minuti e il premio per blocco è attualmente a 50 LTC. Verranno emessi circa 82 milioni di LTC e attualmente è possibile per i miners generare piccole entrate utilizzando attrezzature di mining a livello di consumatori. Deve essere notato però che solo le Schede video AMD Radeon dovrebbero essere usate, visto che il nVidia mining non è redditizio.

Esiste un’alternativa

Il Mining basato su cloud è una scelta per coloro che non vogliono sporcarsi le mani con i dettagli tecnici del mining di BTC. Il cloud mining riguarda il noleggio della potenza di calcolo da un’azienda e quindi l’utilizzo di questo potenziale per il mining di criptovaluta. Questa sfera ha alcuni truffatori del mining ma è un’alternativa molto attraente al mining digitale “tradizionale”.

Se sei interessato a diventare un miner Bitcoin, puoi divertirti a documentarti sui migliori fornitori di servizi di cloud mining Bitcoin disponibili. Verifica con le nostre recensioni indipendenti di mining ad alto livello di fiducia e con le comparazioni esatte di cloud mining.